Mi chiamo Luca Manitto, sono nato e vivo a Genova, sono sposato ed ho un figlio. Ho quasi 40 anni. Faccio quindi parte di quella Generazione che ha visto nascere Internet, gli Smartphone e le nuove tecnologie… ma che ancora ricorda I telefoni a gettoni 

Passo buona parte della mia giornata ad inventare, pianificare e sviluppare nuove aziende e nuove possibilità di business.

Sono fortunato, perchè posso esprimere la mia creatività ed ho gli strumenti per creare “cose”… cose nuove, complesse e difficili, come ho sempre sognato di fare fin da bambino. In alcuni casi, per progetti davvero interessanti e meritevoli, lo faccio anche per clienti che seguo personalmente come consulente.

Credo che il segreto per fare grandi cose sia organizzare idee complesse in sistemi semplici.
E  credo che una pianificazione attenta renda il successo inevitabile...

Dicevo che mi piace "creare cose"... E' una passione che è cominciata molto presto. Più o meno da quando provavo a programmare in Basic con il mio primo computer, il Commodore 64, all'età di 12 anni. O come quando progettavo nella mia mente interfacce per la realtà virtuale che ho poi scoperto essere diventate realtà nei laboratori USA ben 15 anni dopo…

Diciamo che già allora avevo capito un paio di possibilità su ciò che avrei potuto fare da grande: l'inventore oppure lo stratega militare. In effetti avevo una forte passione per i giochi di strategia, ero molto bravo con gli scacchi ed un vero e proprio fenomeno a Risiko!

Alla fine ho scelto la prima strada, mantenendo l'approccio della seconda.

Alle superiori ho scelto di studiare elettronica (Perito Elettronico) perché vidi una mano robot durante una visita ai laboratori e capii che volevo assolutamente farla muovere. Continuai su questa strada e all'Università scelsi il percorso di studi in Ingegneria Elettronica, indirizzo Controlli Automatici. L'automazione era il fulcro della mia formazione... Tema sul quale scrissi anche la mia Tesi di Laurea. 

DOPO LA LAUREA: L'INCONTRO CON LA Complessità

Dopo la laurea la fortuna mi assistette. Entrai nel giro buono ed iniziai a lavorare per aziende molto grosse ed importanti. Dopo un po di gavetta arrivarono alcuni incarichi di responsabilità. Diventai Technical leader e coordinai un gruppo di 7 programmatori nello sviluppo di Software per l’automazione di Fabbrica per conto di Siemens SPA

Di quegli anni ricordo con grande piacere le visite agli stabilimenti produttivi dei clienti per cui lavoravamo. Multinazionali enormi, del calibro di quelle rappresentate qui sotto:

Il ricordo più forte è stato sicuramente l’incontro con Airbus, per il quale avevo il compito di Responsabile della qualità del Software.

Airbus è azienda al vertice mondiale nella produzione di aerei a lunga percorrenza (si contende la leadership con Boeing). La complessità del ciclo produttivo all'interno degli stabilimenti Airbus è qualcosa di stupefacente. Le ali degli aerei, costruiti in materiali compositi, vengono trasportati da una nazione all'altra (l'azienda ha sedi in 4 paesi europei) grazie ad aeroporti "interni agli stabilimenti".

130000 dipendenti lavorano ognuno su una piccola porzione del tutto, coordinati in maniera perfetta attraverso rigorosissimi sistemi di controllo e procedure che devono tenere conto di una infinità di rischi: dal rischio costruttivo a quello finanziario fino al possibile furto dei dati.  Per un amante delle "cose complesse" come me lavorare per un’azienda di questo calibro è stato a dir poco incredibile.

La lezione più importante di questa esperienza? L’importanza di una progettazione meticolosa e di una strategia a 360° prima di spendere anche solo il primo euro in un qualsiasi tipo di produzione.

Non c’è vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare
(Lucio Anneo Seneca)

LA SVOLTA IMPRENDITORIALE

In quel periodo appagante prese fuoco dentro di me la necessità di “creare”. E cominciò ad andarmi stretto il lavoro dipendente. Lavorare per le multinazionali era interessante e stimolante, ma sentivo l’esigenza di costruire qualcosa di mio. Fu proprio allora che iniziai a studiare il Marketing.

Nacque come esigenza personale. Avevo sviluppato un piccolo software e volevo provare a venderlo in autonomia. Perciò usai l'approccio metodico tipico degli ingegneri e cominciai a studiare TUTTO. Non lo avrei potuto prevedere ma in realtà poi il Marketing mi piacque moltissimo. Ci sono un paio di ragioni che stanno dietro a questa "infatuazione". 

La prima è che il marketing completava le mie competenze in maniera pressoché perfetta:

  • L’approccio Ingegneristico mi permetteva di progettare prodotti
  • Il Marketing mi avrebbe permesso di venderli

La seconda era dovuta alla consapevolezza che il Marketing fosse pura Psicologia, un altro dei miei interessi più longevi.

Dopo 3 anni di studio ed esperimenti a buon fine decisi infine di licenziarmi ed avviare il mio primo progetto serio: un business online che dopo pochi mesi di attività fatturava come una piccola attività ma in modo totalmente automatizzato. Mi impegnava infatti per circa 5 ore alla settimana.

Compresi di avere per le mani un potere quasi magico: quello di creare dal nulla attività economiche che funzionavano, risolvevano problemi e producevano ricchezza. Ripetei l'esperimento e da allora non mi sono mai più fermato.

Ho lanciato altri business online sulla base di alcune intuizioni imprenditoriali, stringendo partnership laddove necessario con esperti del settore. Uno dopo l’altro tutti I business dimostravano di funzionare. Non ho mai cercato attivamente clienti, perché ero già molto impegnato. Però dopo un po ho iniziato a seguire alcuni clienti che mi chiedevano consiglio.

Ed ho iniziato a collaborare con importanti realtà aziendali in campo Marketing & Comunicazione sia genovesi (Xenia, Gcore, Social Hub Genova) che italiane (Marketers). Per quest'ultima sono Local Ambassador Liguria, organizzo eventi di formazione e networking e gestisco una community di più di 250 persone

Un mio intervento sul Marketing per il le aziende del Terzo Settore, al Social Hub Coworking di Genova

Io con Dario Vignali, uno dei Marketing Influencer più importanti d'Italia

LA NASCITA DI QUESTO SITO

Dopo molto studio e lavoro ho raggiunto il mio obiettivo: creare un  “Sistema Ingegnerizzato di Marketing”. Un metodo scientifico basato sui dati che partendo da una semplice idea di business è in grado di:

  • Validarne l’appetibilità commerciale
  • Comprenderne la capacità di penetrazione del mercato
  • Ideare da essa un Piano di marketing per trovare clienti e andare rapidamente a profitto
  • Sviluppare il progetto per realizzare operativamente il Piano di Marketing
  • Automatizzare il tutto in modo da rendere il business più possibile automatico

Il Sistema ha dimostrato di poter lavorare in diverse nicchie di mercato e solo in quel momento ho deciso di condividere tutte queste conoscenze, aprendomi alla consulenza ai professionisti ed alle aziende che hanno bisogno di crescere, svilupparsi o rilanciarsi. Condividendo il mio sapere e la mia esperienza con tutti gli imprenditori che vogliono fare il loro lavoro al massimo livello, con il supporto di una strategia di Marketing moderna, efficiente e misurabile. 

LA MIA MISSIONE

“Luca Manitto – Ingegneria del Marketing” è nato per un motivo molto importante: aiutare gli imprenditori italiani a crescere in senso internazionale, aiutandoli a modernizzare (o a sviluppare da zero) quella parte di Marketing che per motivi socio-culturali non hanno mai fatto particolare presa in Italia. Ma che adesso è diventata assolutamente necessaria, se non si vuole soccombere nel mercato globale.

Una cosa è certa infatti: il Web Marketing a risposta diretta nei prossimi anni trasformerà radicalmente il tessuto imprenditoriale italiano. Questo sito e la mia professionalità si propongono come transizione scientifica e basata su metologie rigorose per arrivare a tale scenario futuro.

Sono convinto che se tutte le aziende adotteranno questo modello, l’intero nostro amato paese, l’Italia che da un pò non se la passa troppo bene… potrà godere di una nuova età dell’Oro e tornare a mostrare al mondo il genio e la capacità che già tante volte abbiamo dimostrato in passato.

Se vuoi far parte di questa rivoluzione e ti ho convinto del fatto che una strategia di Marketing è il miglior investimento che tu possa fare, allora lascia I tuoi contatti nel Form della pagina Contatti