Luglio 28, 2019

Come creare un Business Online di successo in 11 PASSI strategici

In questo articolo di mostrerò come creare e avviare un business online partendo da zero. Troverai contenuti in grado di farti ottenere risultati ma senza darti la falsa speranza, come fanno in molti, che creare un business online sia una cosa semplice e che dà risultati immediati.

In realtà creare un business su Internet è esattamente come fare business nel mondo reale di tutti i giorni. L’unica facilitazione è che la barriera all'ingresso, intesa come insieme delle risorse e dei costi necessarie per avviare il processo, è decisamente minore.

Questo non vuol dire però che sia facile né veloce.

Detto ciò un business online può dare enormi soddisfazioni e può regalarti un’indipendenza finanziaria e lavorativa senza uguali. Se avrai successo potrai costruire la tua carriera esattamente nel modo che hai sempre sognato. E questo credimi… non ha prezzo.

Da quando ho iniziato la mia carriera di imprenditore digitale ho fondato diversi business online in molteplici nicchie di mercato ed ho raggiunto soddisfazioni, sotto il profilo economico e dello stile di vita,  totalmente fuori scala rispetto a quella che era la mia precedente vita da dipendente in azienda.

Per chi è questa guida

Troverai utile questa guida se:

  • vuoi avviare un business online da zero
  • hai già un business online ma le vendite non sono soddisfacenti come vorresti
  • hai riflettuto sull’opportunità di avviare un business online ma non sei sicuro se sia l’attività giusta per te in una idea della parte da qui iniziare
  • lavori full time da dipendente ma hai bisogno di avviare una tua attività
  • vuoi fare business e creare un’azienda ma non hai un budget iniziale cospicuo su cui puntare

Pro e contro di un business online

Prima di pensare a come avviare un’attività online ecco alcuni spunti di riflessione.

PRO

  • Libertà personale: spendiamo 40 o più ore alla settimana lavorando, generalmente con orari fissi e per qualcun altro. Ma se hai il tuo business personale puoi avere il controllo totale del tuo tempo in ogni aspetto: quando, quanto e perché. Invece di lavorare per rendere ricco qualcun altro puoi creare qualcosa di tuo e realizzare il tuo sogno. Direi che ne vale la pena…
  • Libertà lavorativa: dimentica il lavoro in ufficio dalle nove alle cinque. Poi lavorare da casa, dalla piscina, dal bar, da dove vuoi, da ogni parte del mondo. Da una spiaggia incontaminata ad uno chalet in mezzo alla montagna, purché tu abbia un pc e una connessione Internet. Questo però vuol dire anche lavorare sul treno, sull’aereo e persino in piscina!
  • Libertà finanziaria: avviare un business online ti garantisce maggiore controllo sulle tue finanze, su quanto spendi e quanto incassi. Inoltre se riesci a renderlo un business di successo potrai fare molti più soldi di quanti potresti farne con qualunque carriera aziendale. A meno che tu non sia il CEO di una multinazionale…

CONTRO

  • Maggiore complessità: quando lavori per altri ricevi istruzioni precise e indicazioni su cosa fare. Se lavori da solo sei l’unico e il solo responsabile delle tue azioni. Dovrai essere bravo a motivarti, ad andare avanti nonostante le difficoltà, ad organizzarti con efficienza il lavoro, a pianificare con attenzione ogni tua mossa, a combattere la burocrazia ecc…
  • Maggiore isolamento: lavorare in ufficio ha dei lati negativi, ma ti permette di parlare con le persone. Come imprenditore Online se vorrai parlare con qualcuno dovrei farlo al di fuori dell’orario di lavoro. E non potrai parlare del tuo mestiere perché nessuno capirà che cosa fai nella vita. Ti sentirai spesso solo, incompreso ed un po' nerd.
  • Maggiore instabilità finanziaria: specialmente all’inizio sarai sulle montagne russe. Dimentica lo stipendio e rifletti sul fatto che non potrai quasi mai sapere se il prossimo mese guadagnerai oppure no. E questo nonostante lavorerai molto, molto di più di quanto puoi fare dipendente. Weekend e notti non sono festivi per un imprenditore digitale.

Se stai ancora leggendo e non ti sei fatto scoraggiare dai lati negativi, possiamo entrare nel vivo dell’articolo!

PASSO 1: Considera le varie idee di business online

Print

La frase che molto spesso le persone si ripetono è: “mi piacerebbe aprire un’attività online ma non so proprio da che parte cominciare”.

È un dilemma abbastanza comune. Per risolverlo devi considerare attentamente le tue capacità. Prima ancora di ragionare sulla nicchia di mercato da attaccare infatti è molto utile capire quali sono i diversi business model adatti a te ed alla tua personalità.

Individua il giusto Business Model

Prodotti Fisici

Puoi vendere prodotti fisici online attraverso un e-commerce: un vero e proprio negozio online, attivo 24 ore su 24 , 365 giorni all’anno.

I costi di avvio di un e-commerce possono variare notevolmente in base al numero di prodotti che vuoi vendere e alle piattaforme che vuoi utilizzare. Possono comunque essere costi importanti a cui vanno aggiunti la complessità del servizio clienti, della logistica e spedizioni e dell’approvvigionamento dei prodotti.

Prodotti Digitali

Consiste nel vendere informazioni sotto forma di corsi, ebook e video corsi. È una metodologia che si sta diffondendo in Italia dato il successo dei nuovi business americani dal fatturato multimilionario.

Il fatto che tutto sia digitale (compreso il prodotto) ti permetti di abbassare moltissimo i costi e di avere una marginalità estremamente elevata. Nei miei business online per esempio spesso la marginalità raggiunge l’85-90% del fatturato

Software as a Service

Ormai quasi tutto quello che facciamo è governato da un software. Se sei sopra i 30 anni avrai visto anche tu le “scatole” con dentro CD o DVD.

Recentemente tuttavia il mercato è cambiato. Non si vendono più “scatole” (anche perché non esistono più i supporti magnetici/ottici) ma software da utilizzare online senza nemmeno bisogno del download. In genere il modello è ad abbonamento.

Alcuni dei principali business online mondiali negli ultimi anni si basano proprio su questo sistema (Booking, Google, Dropbox, Adobe e tanti altri)

Coaching e Consulenze

Puoi offrire la tua Expertise come coach o consulente online, utilizzando Skype o il telefono e addebitando il costo orario che ritieni più opportuno attraverso sistemi di pagamento come Paypal e Stripe.

Puoi addirittura automatizzare gli appuntamenti e ricevere il pagamento in anticipo. Una bella differenza rispetto alla vita del consulente off line. Non credi?

Come monetizzare un business online?

Una volta che hai stabilito qual è la forma migliore di business model (se non lo hai fatto fallo ora) per avviare il tuo business online il prossimo passo è capire come monetizzare. Ovvero come produrre ricchezza, fatturato, profitto, guadagno. La pagnotta insomma.

Ecco qualche idea per iniziare:

Pubblicità

Esistono reti pubblicitarie come Google AdSense che ti permettono di guadagnare Online da casa in questo semplice modo:

  • tu piazzi in loro banner sul tuo sito
  • loro ti pagano alcuni centesimi ogni volta che un visitatore del tuo sito clicca su una delle pubblicità del network

Problema: per ottenere guadagni consistenti bisogna avere volumi di traffico enormi. Cosa non semplice quando inizi.

Affiliazioni

Esistono aziende o reti di aziende che pagano commissioni quando un visitatore acquista un prodotto loro passando da tuo sito.

Il caso più famoso è quello di Amazon ma ci sono altri network di affiliazione che offrono prospettive interessanti. Tutto ciò che ti serve è un link personalizzato da posizionare in modo strategico sul tuo sito.

Amazon paga dal 3 al 7% per ogni acquisto che gli procuri. Decisamente poco…  Tuttavia altri network offrono guadagni molto più alti

Drop shipping

Sta a metà tra il mercato dell’affiliazioni e la vendita di prodotti propri. Praticamente:

  • un utente arriva sul tuo sito e persuaso dal tuo marketing piazza un ordine di acquisto
  • tu passi quest’ordine al fornitore
  • il fornitore consegna il prodotto al posto tuo.

Le commissioni in questo caso sono nell’ordine del 25-35% e sono quindi interessanti. Ma devi trovare la nicchia giusta ed un fornitore con le giuste caratteristiche (commissioni, spedizioni, assistenza clienti)

Vendere i tuoi propri prodotti

Fare marketing e pubblicità per altri può portare qualche introito ma i soldi veri li fai quando quando vendi i tuoi prodotti. Non solo puoi contare sul 100% del profitto che fai dalla vendita di ogni prodotto ma hai il totale controllo sul brand e sul marketing necessari per vendere.

Personalmente ti consiglio quest’ultima opzione.

Di quanti soldi c’è bisogno per avviare un business online?

Fare business online ha costi assolutamente inferiori rispetto a quelli necessari per creare un business “normale”.

Infatti per avviare un bar, un ristorante o una piccola attività sono necessari investimenti nell'ordine delle centinaia di migliaia di euro. Un business online da casa non ha bisogno di ufficio e richiede pochi strumenti.

Diciamo che i costi operativi per avviare un business online sono nell'ordine di qualche centinaio di euro, spesso meno.

Quello che però devi assolutamente tenere in considerazione sono i costi della formazione, delle consulenze che dovrai necessariamente richiedere, della pubblicità… e se non hai partita Iva dei costi di avvio in attività.

Qui le cifre possono variare moltissimo ma tieni presente che tra formazione e consulenze possono andarsene via molte migliaia di euro. Soprattutto se ti fai prendere dal tipico errore del neofita: fare indigestione di corsi (ad alto costo) senza poi riuscire a cavare un ragno dal buco.

PASSO 2: Trova la giusta nicchia di mercato

Uno dei passi più importanti nella costruzione di un business online è scegliere una nicchia di mercato che sia profittevole e sostenibile. In quanto imprenditori abbiamo la sorprendente opportunità di fare business seguendo le nostre passioni ed inclinazioni naturali, guadagnando mentre facciamo qualcosa che ci piace.

Perciò quando si parla di nicchia è importante scegliere qualcosa che ci appassioni, soprattutto in vista dei momenti (inevitabili) in cui il gioco si farà duro e i soldi sembreranno non arrivare.

Scegliere una nicchia è cruciale nel mercato online moderno per diverse ragioni:

  • La competizione è alta e avrai maggiore probabilità di successo se ti specializzi in una cosa sola invece di offrire una larga varietà di beni o servizi
  • Lealtà e familiarità sono due concetti molto importanti in un business online. Se i tuoi clienti possono rendersi conto di quello che offri di differente dagli altri molto probabilmente compreranno ancora
  • Scegliere una nicchia è fondamentale per il tuo successo e per la tua salute. Un vecchio detto dice “l’uomo che insegue 2 conigli non ne prende nemmeno uno”. Quelli che concentrano i loro sforzi su una sola nicchia hanno molte più probabilità di riuscire.

Come trovare la giusta nicchia per il tuo business online?

Comincia rispondendo a queste domande:

  • PASSIONE: Che cosa ti appassiona? Se i soldi non fossero un problema di cosa ti occuperesti durante la tua giornata?
  • CAPACITA’: Che cosa ti viene naturale? In che cosa sei esperto? Quanto ci metteresti diventare un’autorità in quell’area di competenza?
  • MERCATO: Dov’è che hai notato un buco nel mercato che potrebbe essere riempito coi tuoi prodotti o servizi? C’è qualcosa che puoi fare meglio di quello che c’è?

Per rispondere a queste domande sarebbe molto utile effettuare un analisi di mercato approfondita

Scrivi tutto quello che ti viene in mente. Poi analizza e trova il punto di intersezione tra le 3 aree. Quella è la nicchia da scegliere

Come capire se la nicchia di mercato è giusta

Ora che hai una lista di possibili idee di business online è tempo di validarle con un primo test ancora prima di mettere il dito sulla tastiera.

STEP 1: Individua possibili parole chiave

In che modo i tuoi possibili clienti cercherebbero informazioni relative ai prodotti o servizi che intendi offrire loro? Ragiona sulle molteplici possibilità e scrivile su un foglio o su un file Excel.

STEP 2: Controlla su Google

  • Fai una ricerca su Google inserendo parole chiave relative alle varie idee di mercato che hai individuato.
  • Per esempio se fossi esperto di moto e volessi valutare un business online sui pezzi di ricambio potresti utilizzare parole chiave come “ricambi moto”, “e-commerce moto” o “negozio ricambi moto”.
  • L’obiettivo in questo momento è quello di scoprire quello che c’è nel tuo mercato e soprattutto di capire qual è la domanda di beni o servizi in ciascuna nicchia.
  • Che tipo di siti, blog o altri business online sono presenti nei risultati di ricerca? Cosa stanno vendendo, promuovendo o sponsorizzando?
  • Chi sono gli influencer più importanti del settore?
  • Non ti fermare a Google, cerca anche su YouTube e sui principali social network come Facebook e Instagram.

Se vuoi investire e fare una ricerca seria dovresti appoggiarti a strumenti professionali come SeoZoom, il software numero 1 in Italia (fatto da italiani) per la ricerca e l’analisi di parole chiave.

STEP 3: Controlla su Amazon

  • Google è il principale motore di ricerca di informazioni al mondo. Amazon è il principale motore di ricerca di prodotti al mondo. Studiarlo è quindi fondamentale per validare la tua idea di business online.
  • Utilizza le stesse chiavi di ricerca che hai trovato durante lo STEP 1 di questa fase.
  • Che tipo di prodotti ci sono in vendita? Di quanti tipi differenti?
  • Ci sono libri o materiale informativo che approfondisce i contenuti della nicchia?
  • Se ci sono almeno due pagine di ricerca contenenti prodotti significa che la nicchia di mercato può essere fertile (in realtà questa stima è molto grossolana… usa il buon senso!)

IMPORTANTE: non ti far spaventare dalla presenza dei concorrenti. Nonostante sembri controintuitivo è molto meglio trovare molti competitor che non trovarne nessuno. Significa che il mercato è florido e la domanda di beni e servizi in quella nicchia è elevata. Quello che dovrai fare in questo caso è differenziarti. 

Se invece non trovi competitor i casi sono due: o sei il primo in quella nicchia (molto improbabile ma possibile in Italia, dato che siamo molto indietro) oppure la nicchia non è soddisfacente. Queste risposte si possono trovare facilmente effettuando una analisi della concorrenza molto approfondita

Tutto ciò richiede poi la validazione di mercato tipica del lancio di un nuovo prodotto

Se hai dubbi sulla nicchia di mercato puoi chiedermi una consulenza qui

PASSO 3: Primi passi nella costruzione del business online

Congratulazioni! Sei pronto per cominciare a fare business e a far emergere l’imprenditore Online che c’è in te.

Se sei arrivato a questa parte significa che hai veramente la possibilità di avviare un business online che possa funzionare bene ed avere successo.

E’ il momento di definire i dettagli operativi che ti porteranno a costruire la tua infrastruttura digitale.

Nome

Parliamoci chiaramente: ci sono interi libri e corsi su come creare il naming adeguato ad un business. Io stesso ho scritto un articolo molto completo su come creare un brand

Ma noi non abbiamo tutto questo tempo e questo spazio. Perciò ecco alcune idee di base su cui ragionare per tirar fuori un nome accattivante per il tuo business online.

  • Rilevanza: che parole, frasi o termini sono particolarmente rilevanti per il tuo pubblico target? Ricorda che il nome dell’attività sarà la prima impressione che lascerai sulla maggior parte dei tuoi clienti
  • Tienilo corto: i migliori nomi di brand hanno tra 5-10 caratteri. Così infatti sono facili da ricordare, da scrivere su Google, da pronunciare al telefono
  • Rendilo semplice: è buona norma inserire una parola chiave dentro al nome, così da far capire immediatamente a chi sente il nome di che cosa si occupa business online
  • Si unico: cerca di introdurre aggettivi, varianti, giochi di parole che evidenzino la tua differenza rispetto alla concorrenza. Ma evita nomi propri e di persona…
  • Dominio Libero: è importantissimo verificare che il dominio che registrerai per il tuo sito Internet non sia già stato acquistato da qualcun altro.
  • Proteggilo se necessario: non è una cosa che è bene fare all’inizio (costa tempo e soldi) ma se sei certo che il tuo business online avrà successo valuta l’idea di registrare un marchio.

Logo e Immagine Coordinata

il logo è in genere l’aspetto sul quale perdono maggiore tempo gli aspiranti imprenditori online. Molto spesso la prima cosa su cui ci si sofferma ed è anche quella che richiede più tempo a causa delle indecisioni e di tutte le possibili variabili che vengono prese in considerazione.

In realtà il logo è la cosa meno importante quando crei un business online. Il logo e l’immagine visiva (design, palette colori, scelta del font eccetera…) acquistano senso quando il business online è solido e deve crescere.

All’inizio quello che conta sono i contenuti ed il marketing sul problema che il tuo prodotto o servizio va a risolvere. Perciò non perdere troppo tempo su questa fase. Avrai in seguito tutte le possibilità (anche economica) per investire su questo lato del business online ed assumere i migliori grafici del caso.

Sito Web

Il bello di un business online è che non richiede l’affitto di un ufficio costoso. Ma è comunque necessario un quartier generale dove le persone ti possono trovare e conoscere: il nostro sito Internet.

Anche qui stai attento a non investire troppe risorse in questa fase. Per molti imprenditori digitali è sufficiente un sito composto da una sola pagina o da poche pagine molto semplici. Ecco cosa devi fare:

  • Acquista un hosting con un ottimo help desk in modo da poter contare su di essa per l’assistenza tecnica (ne avrai parecchio bisogno). Io uso Siteground
  • Utilizza un CMS semplice ed affidabile come WordPress (il tuo hosting dovrebbe fornirti strumenti semplici per installarlo da solo)
  • usa un tema gratuito o acquistane uno semplice da utilizzare e privo di eccessivi estetismi (avrai tutto il tempo per acquistare suite e plugin super performanti)
  • registra un dominio secondo le indicazioni che hai creato prima sul naming. Puoi farlo qui

Social media

Ancora una volta ritorna pensare al tuo possibile pubblico.

  • Dove trascorre il suo tempo online?
  • Quali contenuti risuonano con lui e possono avvicinarlo al tuo business online?
  • Quale community online sta frequentando?

Una volta che hai risposto a queste domande dovrebbe ti verrà facile decidere quali sono i social network migliori dove potrai mettere i tuoi avamposti.

APPROFONDIMENTO

Ho usato questa parola – avamposti – per ricordarti che il tuo sito Web è il tuo quartier generale mentre i social network sono solo avamposti che utilizzi per amplificare il tuo messaggio.

MAI e ripeto MAI basare il proprio business online su un solo social network (per esempio avviare un negozio online su facebook o Instagram senza avere un sito a supporto).

Non puoi controllare queste piattaforme e se un giorno decidessero per qualsiasi motivo di chiudere la tua pagina o il tuo account il tuo business online sarebbe morto in pochi secondi.

APPROFONDIMENTO

In linea di massima ti consiglio di scegliere solo fra questi social:

  • YouTube
  • Facebook
  • Instagram
  • LinkedIn

Inizia scegliendo uno solo di essi. Potrai poi aggiungerne altri in un secondo momento.

Monitoraggio (analytics)

Utilizzare strumenti gratuiti come Google analytics per monitorare tutto ciò che accade sul tuo sito Internet. Tralasciare un sistema di monitoraggio sul tuo business online è un errore fatale che compromette sicuramente tutte le possibilità di successo.

Con Google analytics infatti potrai controllare:

  • da dove vengono i tuoi visitatori
  • cosa fanno sul sito e quanto lungo rimangono
  • su quali contenuti soffermano maggiormente
  • Che caratteristiche demografiche (età, nazionalità, dispositivi utilizzati, eccetera) hanno
  • quali obiettivi (da tempo stati) raggiungono e che percentuali

Hai preparato tutto? Puoi passare alla prossima fase

PASSO 5: Attrai l tuo pubblico con contenuti eccezionali

Se sei poco pratico con il marketing online probabilmente pensi che la giusta strategia sia quella appresa in tanti anni di pubblicità. Urlare quanto sono belli e utili i tuoi prodotti alla audience più ampia possibile.

Niente di più sbagliato.

Quello che funziona oggi è l’Inbound Marketing e consiste nel farsi trovare parlando delle problematiche che i tuoi potenziali clienti desiderano risolvere e diffondendo tali contenuti (attraverso un’apposita strategia di Content marketing) attraverso il tuo sito Web ed i social network che hai individuato.

Per farlo devi produrre contenuti eccezionali (come questo che stai leggendo) che educhino la tua audience e che li informino nel modo migliore (e gratuito) affinché capiscano che sei tu la soluzione ideale ai loro problemi.

Questo ti fornisce grande credibilità e stabilisce l’autorevolezza del tuo brand.

Come iniziare a produrre contenuto di qualità

Il modo migliore per iniziare a far conoscere la tua attività online al tuo potenziale pubblico è quello di aprire un blog per il tuo business online.

Si tratta fondamentalmente di aggiungere al tuo sito una sezione dedicata, quella del blog per l’appunto, dove puoi raccontare attraverso degli articoli da pubblicare periodicamente:

  • in che modo si risolvono i problemi della tua audience
  • qual è la tua filosofia
  • perché dovrebbero scegliere te invece degli altri

Il tuo blog può così diventare una sorta di MVP e ti fornirà nel tempo una serie importantissima di:

  • dati
  • statistiche
  • analisi
  • sondaggi

che ti aiuteranno a capire come raffinare tuo marketing e come migliorare i contenuti.

Pianificare un calendario editoriale

Il miglior modo di crea una serie di contenuti di qualità un business online è quello di progettare un calendario editoriale ben fatto.

Il Calendario Editoriale è lo strumento che ti permette di:

  • tenere traccia di tutte le possibili idee ed argomenti che vuoi trattare nel tuo business online
  • organizzare la pubblicazione di tali contenuti sulle piattaforme che hai scelto
  • con una schedulazione temporale costante.

Ecco come agire:

  • butta giù un’idea di tutti i possibili argomenti che possono essere utili al tuo potenziale cliente.
  • Pensa al modo in cui descriverebbe il problema che vuole risolvere.
  • Fa un giro sui siti Internet e gruppi Facebook e controlla cosa fanno i concorrenti per prendere spunto
  • fai ricerche su Google per vedere in che modo gli altri siti parlano del problema
  • tira fuori almeno 20 possibili titoli di articoli che scriveresti sul tuo blog
  • Produci gli articoli assicurandoti di raggiungere per ognuno di essi la lunghezza minima di almeno 750 parole

APPROFONDMENTO

ti ho parlato di scrivere ma in realtà potresti fare:

  • Audio (podcast)
  • video di lunga durata su YouTube
  • immagini o foto per Istagram e Fcebook
  • info grafiche per il blog
  • stories su Instagram
  • ebook e report in pdf

Qualunque cosa che ti permetta di veicolare il tuo messaggio nella maniera più adatta al tuo target.

Promozione dei contenuti

Quando hai scritto almeno 7 o 8 articoli puoi cominciare a promuoverli e a diffonderli sul Web, condividendoli sui tuoi canali Social e proponendoli in gruppi, community o forum di settore (assicurandoti sempre di farlo in maniera garbata e senza violare le regole)

Se pensi che il contenuto sia particolarmente valido e noti feedback positivi da parte del tuo pubblico valuta di sponsorizzare il contenuto sul tuo social di riferimento con 5-10€.

Ti aiuterà a raggiungere una audience in target più ampia e a diffondere tuo messaggio di velocemente. Inoltre potrai testare il tuo marketing su pubblico freddo ricavando preziosi insight.

PASSO 6: Crea una tribù di persone appassionate al tuo Brand

Печать

Se al punto precedente hai fatto un buon lavoro piano piano comincerai a vedere persone transitare sul tuo sito e sui tuo canali social, riceverai domande (ottimo segno) e stabilirai delle relazioni con le persone che sono interessate a quello che hai da offrire.

È il momento di avvicinare ulteriormente queste persone alla vendita costruendo il tuo funnel di marketing

Per farlo puoi utilizzare due potentissimi strumenti che richiedono un po’ di lavoro ma danno risultati grandiosi sul lungo termine.

Email Marketing

Crea una lista di Lead

Non importa se stai vendendo servizi, prodotti digitali, prodotti fisici o software. Se vuoi avviare con successo un business online devi assolutamente avere una lista di email.

Devi costruire una lista di contatti che fungano da supporter e potenziali clienti della tu attività online.

Non sottovalutare l’email marketing perché nonostante molti ne decretino la fine da tanti anni continua a rimanere il mezzo che genera la maggior parte delle vendite.

Ma come si fa a raccogliere questi indirizzi email? Ecco alcune idee per iniziare:

  • scegli un argomento particolarmente ostico per il tuo potenziale cliente o che gli crea particolare sofferenza
  • produci un contenuto di grande qualità specifico per quel problema
  • utilizza un plugin che ti permetta di far accedere al contenuto specifico solo chi che ha lasciato la sua email (qui ce n’è uno)
  • crea una Landing page che “vende” il contenuto protetto in cambio del contatto email e piazza nella il plugin per la raccolta email (optin)
  • collega tutto attraverso un software chiamato autoresponder che gestisce l’invia automatico del contenuto una volta che la persuasa proprie email (io uso questo)
  • voilà

Email raccolta e lead soddisfatto

Non te lo nascondo: tecnicamente è un po’ più complicato di come te l’ho descritto. Se hai problemi di natura tecnica e vuoi un aiuto clicca qui.

Email Marketing spiegato in breve

Come piattaforma di email marketing puoi utilizzare Mailchimp (è gratis fino a 2000 contatti). Se invece vuoi fare sul serio fin da subito opta subito per Active Campaign.

E’ di gran lunga il software con il miglior rapporto qualità prezzo

Costruire una lista email e di qualità richiede tempo. L’email molto più personale ed intima rispetto ad un like su Facebook o su Instagram perché implica l’accettare di essere ricontattato.

Ma proprio perché è un asset più importante richiede più pazienza e più risorse per essere costruito. Perciò sii paziente e nel frattempo produci contenuti e lavora sul tuo business online.

Man mano che la tua lista cresce rimani in contatto con i tuoi follower. Avvertili di ogni nuovo contenuto, chiedigli in che modo puoi aiutarli, rispondi quando fanno domande.

Dare valore alla lista email è la cosa più importante che puoi fare per il tuo business online

PASSO 7: Amplifica la tua voce sui Social

Social Media Marketing

Il fatto che l’e-mail sia la più importante non significa che devi sottovalutare socia. I social network infatti sono un ottimo posto per entrare in contatto faccia a faccia con i tuoi potenziali clienti ed aumentare la conoscenza del tuo brand.

2016_JDN

Quello che devi fare in questo caso è condividere contenuto di alto valore e creare una rete che ti aiuti a far conoscere i valori del tuo business online.

Idee du attività Social per un Business Online

Ecco alcune idee di base che poi utilizzar la tua attività sui social:

  • condividi sempre ogni nuovo contenuto che produci e spiega perché dovrebbe essere letto
  • diffondi contenuti utili di partner o riferimenti del settore che vendono prodotti diversi o complementari al tuo. E’ un modo eccellente e poco faticoso di far capire che sei un esperto
  • fai domande ed incoraggia la conversazione relativamente alla tua nicchia di mercato
  • connettiti con influencer della tua nicchia e interagisci con loro
  • annuncia sconti o eventi speciali, specialmente quelli disponibili solo per coloro che sono iscritte la tua email

Fondamentalmente i tuoi social media dovrebbero raccontare una storia che pare del tuo brand, del tuo prodotto, della tua squadra, della tua missione. Una storia che dovrebbe portare valore ai tuoi utenti e fare parte naturale del loro percorso verso l’acquisto.

Cosa pubblicare sui tuoi social MEdia

Non infastidire i tuoi utenti spingendo forzatamente verso l’acquisto dei tuoi prodotti. Invece pubblica contenuti che possono interessare in modo genuino.

  • Citazioni
  • trucchi o consigli precisi
  • mentalità adatta la risoluzione problema (giusto modo di pensare per risolvere questo problema…)
  • Foto ispirative
  • video o di audio che hai pubblicato altrove
  • interviste che fai o che ti fanno

Ogni tanto puoi anche pubblicare offerte o inviti ad acquistare il tuo prodotto ma dato che avrai già stabilito molta autorevolezza e valore con i tuoi contenuti, questi inviti all’acquisto saranno benvenuti come occasionali offerte che non danno fastidio.

La chiave per avere successo sulla tua comunità socia Emilia è la costanza. Un brand attivo e che partecipa avrà molto più successo di uno che difficilmente scrive sui social media. In quanto business online inoltre i tuoi social media agiranno come un’estensione della tua assistenza clienti.

Per finire sono un posto eccellente per fare esperimenti e per investire con la pubblicità a pagamento. Facebook è potente e semplice per fare advertising ed amplificare il tuo messaggio con cifre assolutamente contenute nell’ordine di 5-10-20 €

PASSO 8: Comincia a vendere

Molto bene.

Hai individuato la tua nicchia di mercato, hai validato la tua idea di business online, hai creato l’infrastruttura della tua attività con un bel sito ed nome ad effetto.

Hai iniziato a pubblicare grandi moli di contenuti che risuonano perfettamente con le problematiche e necessità del tuo target.

Se hai lavorato bene fin qui la vendita sarà un piacevole effetto collaterale.

No, non sto dicendo che i clienti arriveranno da soli facendo a gara per chi acquista prime rate. Dovrai ancora convincerli che sei tu la scelta migliore che hanno e per farlo dovrai sudare ancora un po’.

Ma oramai hai tutto quel che serve per metterli nella direzione che porta inevitabilmente all’aumento del fatturato

APPROFONDIMENTO

Fare le tue prime vendite online sarà molto impegnativo.

La prima sarà la più difficile in assoluto.

Nella mia esperienza ti posso garantire che il primo euro guadagnato online e quello che in assoluto richiede in maggiore sforzo. Una volta che hai guadagnato almeno un euro online tutto diventa più semplice perché poi essere sicuro di avere una macchina che nel tempo produrrà sempre più denaro grazie gli automatismi tipici del business online.

Inoltre una volta fatto primo euro avrai un notevole aumento di autostima che ti darà motivazione necessaria l’andare avanti con ancora più entusiasmo

Cosa serve a questo punto

L’infrastruttura necessaria a vendere a questo punto dipende dalla tipologia di business model che hai scelto in precedenza. Infatti vendere servizi o prodotti digitali richiederà pagine Web molto diverse da quelle necessarie per un e-commerce che vende prodotti fisici.

Tuttavia a grandi linee sarà sempre necessaria una pagina importante

Le Pagine di vendita

Le pagine di vendita sono speciali Landing page che hanno un solo obiettivo: vendere.

Queste pagine sono progettate per seguire il percorso cognitivo che ognuno di noi fa quando sta per compiere un acquisto. E sono generalmente strutturate secondo questo schema che puoi utilizzare anche tu:

  • cattura l’attenzione del visitatore con una headline che descrive perfettamente che cosa accadrà al tuo potenziale cliente una volta che avrà acquistato tuo prodotto servizio
  • invitalo a proseguire la lettura con elementi di curiosità che gli facciano chiedere dentro di sé “com’è possibile questa cosa?”
  • Descrivi il problema che sta vivendo così da farlo immedesimare in quello che dici
  • agita il problema mettendo il dito nella piaga e illustrando scenari pessimistici se decidesse di non passare all’azione
  • allevia la sofferenza presentando la soluzione (generica) come l’unico passaggio logico che può realmente risolvere il problema
  • presenta la TUA soluzione come naturale conseguenza del punto precedente
  • descrivi la TUA soluzione illustrando caratteristiche e benefici
  • dipingi il futuro desiderato dal cliente spiegando come cambierà la sua vita dopo l’acquisto
  • Aggiungi valore indicando ulteriori bonus che il tuo potenziale cliente otterrà se acquista ora
  • Presenta il prezzo dichiarando esattamente perché è minore (anche se in realtà è maggiore…) rispetto a tutte le altre soluzioni possibili
  • invita all’azione con un pulsante che consenta al cliente di effettuare l’acquisto
  • introduci scarsità facendo capire che questa parte non sarà disponibile per sempre

Dopo questo percorso il Lead cliente sarà persuaso che la fine delle sofferenze coincide con l’acquisto del tuo prodotto (non sempre ovviamente… anzi la maggior parte dei visitatori leggerà solo il 20% della pagina)

Se sai fare un buon lavoro la vendita sarà praticamente inevitabile. Ti rimane solo da:

  • collegare un gestore dei pagamenti come Stripe of PayPal (oppure predisporre il pagamento con bonifico)
  • gestire la consegna del prodotto e assicurarti che il cliente viva un’ottima esperienza d’acquisto

Se il prodotto di qualità e l’esperienza d’acquisto positiva potrai già proporre altri prodotti con tecniche di up Selling, cross Selling e vendite ripetute. Ma ne parleremo in un altro articolo.

PASSO 9: Analizza, testa e migliora

L’ultimo passo che devi fare per creare un business online è analizzare ed osservare il comportamento degli utenti in modo da capire come migliorare sempre di più i vari automatismi ed i messaggi che consegni durante tutta la comunicazione.

Il marketing infatti non è una scienza esatta, ma un processo che necessita di dati per produrre risultati  migliori nel tempo.

Se sarai costante, ascolterai la tua community, migliorerai il tuo marketing e continuerai a produrre contenuto di grande qualità il tuo business online avrà tutte le carte in regola per sfondare e per fare di te un imprenditore digitale di successo..

CONCLUSIONE

Avviare e creare un business online non è una cosa semplice ma se riesci avrai una soddisfazione incredibile: poter lavorare come, quando e dove vuoi, con ritorni economici in alcuni casi altissimi, cambia la vita in modo drastico.

Infatti dopo non potrai tornare indietro.

Quando assaggi la libertà non puoi più farne a meno.

Se seguirai le mie indicazioni non ti assicuro che otterrai risultati incredibili fin da subito, ma ti prometto che otterrai risultati ben migliori di quanto avresti ottenuto senza la lettura di questo post.

Se mi lascerai un commento di ringraziamento o qualche critica costruttiva al post, te ne sarò infinitamente grato.

Prima scrittura: 3 h

Correzione: 2 h

Formattazione: 15 min

Immagini: 45 min

Upload:

Sull'Autore

Ing. Luca Manitto

Ingegnere, Imprenditore Digitale e Consulente Marketing Vivo a Genova, ho 40 anni e sono papà diun bimbo di 4 anni Nel lavoro aiuto aziende e professionisti a creare la loro azienda online. Nella vita mi interesso di politica ed economia. Nel tempo libero medito e faccio sport

__CONFIG_colors_palette__{"active_palette":0,"config":{"colors":{"62516":{"name":"Main Accent","parent":-1}},"gradients":[]},"palettes":[{"name":"Default Palette","value":{"colors":{"62516":{"val":"var(--tcb-skin-color-0)"}},"gradients":[]}}]}__CONFIG_colors_palette__
CHI SONO

Potresti essere interessato ai seguenti articoli

Lascia un commento

Il tuo Indirizzo email non sarà pubblicato. I campi con * sono obbligatori

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}

Scarica GRATIS la Guida al Piano di Marketing Ingegnerizzato in 5+1 Passi